Reishi

In latino questo fungo medicinale si chiama Ganoderma lucidum, ma in occidente è conosciuto come Reishi. Di esso basta sapere quali sono i suoi soprannomi per capirne la ricchezza e le grandi potenzialità per la nostra salute: per gli antichi cinesi era il “Ling zhi”, che tradotto significa “pianta dello spirito”, ma ai più il Reishi è conosciuto come il “fungo dei mille anni” o come “il fungo dell’immortalità”

 

Il Reishi: una storia antica scritta nei libri della Medicina tradizionale orientale

Sul Reishi ci sono notizie davvero antiche: la storia dice che in Cina il suo utilizzo risalga a diversi secoli prima di Cristo ed inoltre vanti una documentazione di oltre 2000 anni in Medicina Tradizionale Cinese e Giapponese. Il reishi infatti si trova in cima all’elenco della più antica attestazione scritta della medicina erboristica cinese, il Classico sulle Radici di Erbe del Contadino Divino, una scrittura del 200 d.C. in cui vi sono un elenco di medicine derivanti da piante. Questo scritto classifica i 365 ingredienti e li suddivide in tre categorie: superiori, medi e accettabili. Il Reishi è fra gli ingredienti superiori, prima del ginseng, proprio grazie alle grandi qualità medicinali e perché la sua assunzione per periodi estesi non produce effetti collaterali o nocivi per l’uomo.

 

FONTE  avdreform

Tags:
,