Desmodio: ecco come sostenere la funzione epatica

L’acqua è un elemento fondamentale dell’organismo umano, secondo dr Masaru Emoto l’acqua di alta qualità forma cristalli armonici e complessi, mentre l’acqua di scarsa qualità crea cristalli disarmonici. L’ acqua è in grado di memorizzare e trasferire informazioni. Un’acqua “energizzata” è in grado di trasferire all’organismo frequenze vitali, favorendo un equilibrio biofisico e un’armonia indispensabile per il trasporto dei nutrienti e delle molecole bioattive. L’energizzazione dell’acqua permette alle cellule di assimilare meglio i principi attivi contenuti nelle piante e ne determina un potenziamento di azione.

Il Desmodio è una delle piante più efficaci nel sostegno della funzione e della struttura epatica; la sua estrazione in acqua energizzata ne amplifica l’azione. 

Il fegato è l’organo più grande e complesso del corpo umano, ed è responsabile di un’innumerevole serie di funzioni:

  • migliora la gestione del profilo lipidico (colesterolo totale, HDL , LDL e Trigliceridi)
  •  produce la bile che emulsiona i grassi
  •  è responsabile del metabolismo degli zuccheri e delle proteine
  •  è la principale fonte di energia cellulare
  •  funziona quale deposito di emergenza per la vit B12, ferro e rame e altri elementi fondamentali per la salute
  •  permette la formazione di numerosi neurotrasmettitori
  •  detossifica l’organismo
  •  produce fattori che controllano l’infiammazione e la coagulazione e molto altro.

Il Desmodio è una pianta originaria dell’Africa che svolge un’azione epatoprotettrice. Diventa molto utile anche in corso di trattamenti farmacologici cronici e chemioterapici. Esercita inoltre un’importante azione antiallergica e antiasmatica. La primavera è una stagione nella quale il fegato è molto sollecitato tanto che, per questo motivo, spesso si va incontro a riacutizzazioni di sintomatologie allergiche o muscolari.